Oltre al contratto, cosa devo fare per cambiare fornitore di energia elettrica?

Un consumatore che decide di cambiare il fornitore di energia elettrica si deve occupare unicamente di sottoscrivere il contratto. È compito del nuovo fornitore comunicare la volontà di recesso del cliente al vecchio fornitore, e gestire la richiesta da un punto di vista amministrativo e tecnico.

Il cambio di fornitore ovviamente non pregiudica l’erogazione della corrente elettrica, che peraltro avviene sempre attraverso l’infrastruttura del distributore di zona.

Contestualmente alla richiesta del cliente viene effettuata una lettura automatica del contatore per determinare l’ingresso del nuovo fornitore nell’erogazione dell’energia. Il vecchio fornitore potrà fatturare al cliente i consumi fino a tale lettura. Questo meccanismo impedisce che il cliente possa essere momentaneamente addebitato sia dal vecchio che dal nuovo fornitore.

Logo Segugio.it

Attendi, ti stiamo
trasferendo al sito della società!

torna alle domande su Luce

Segnala via email Stampa

Risparmia sulla bolletta della luce in pochi clic!
CONFRONTA LE OFFERTE
CONFRONTA LE OFFERTE LUCE
Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!

Che utente sei?
In quale comune abiti?
È una abitazione di residenza?
Quale è la potenza dell'impianto?
Conosci il consumo annuo di energia elettrica?
Consumo stimato annuo di energia elettrica
(kWh)
Quando utilizzi l'elettricità?
Giorno
| Sera
| Weekend
|
| %
Seleziona la tipologia di richiesta
Come vuoi pagare?
Come vuoi ricevere la bolletta?
CONFRONTA OFFERTE
Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!