Guida alla bolletta del gas:
la bolletta del gas in dettaglio

Sapere come spendiamo i nostri soldi è il modo migliore per capire come ottimizzare la spesa, risparmiando ed evitando gli sprechi.

Per questo motivo è utile analizzare le voci di cui è costituita la bolletta che periodicamente tutti noi dobbiamo pagare per la fornitura di gas per uso domestico.

QUANTO COSTA IL GAS?

Indipendentemente dalla scelta di usufruire o meno del mercato libero, e indipendentemente dalle condizioni contrattuali sottoscritte, la bolletta deve sempre contenere tutti gli elementi essenziali di spesa e di fornitura espressi in modo chiaro. Dal 1 gennaio 2016 infatti, con l’introduzione di quella che l’AEEGSI ha definito “Bolletta 2.0”, tutte le informazioni sono contenute in un singolo documento, più semplice e più snello. Precedentemente invece la bolletta si componeva sempre di tre parti distinte.

L’utente ha in ogni caso sempre la facoltà, qualora lo desideri, di richiedere un documento più dettagliato che illustri nello specifico tutte le componenti delle voci di spesa. Inoltre, se il metodo di pagamento scelto è il bollettino postale, oltre a tutto questo nella bolletta troveremo anche il modulo prestampato del bollettino da pagare.

Per la nostra guida abbiamo scelto di analizzare la bolletta erogata da un’azienda di fornitura di gas nel mercato libero in tutte le sue parti.

Esempio di bolletta per la fornitura di gas. Dal 1 gennaio 2016 è entrata in vigore la nuova bolletta 2.0: una versione semplificata e più chiara della vecchia bolletta del gas.

Vuoi avere indicazioni anche sulla bolletta dell’energia elettrica? Consulta la nostra pagina relativa alla bolletta della luce 2.0, aggiornata in base alle ultime indicazioni dell’Autorità (AEEGSI).

Logo Segugio.it

Attendi, stiamo cercando
le migliori offerte per te. Grazie!